Parco Letterario Grazia Deledda

“…ecco ad un tratto la valle aprirsi e sulla cima a picco d’una collina simile ad un enorme cumulo di ruderi, apparire le rovine del castello… l’occhio stesso del passato guarda il panorama melanconico, roseo di sole nascente, la pianura ondulata con le macchie grigie delle sabbie e le macchie giallognole dei giuncheti, la vena verdastra del fiume, i paesetti bianchi col campanile in mezzo come il pistillo nel fiore…”

Grazia Deledda, Canne al vento

ll Parco letterario Grazia Deledda, istituito nel 1996 e ancora oggi attivo a Galtellì, diventa la chiave di lettura del territorio attraverso gli occhi della scrittrice lungo un percorso fatto di ricordi e fantasia. Camminare per le vie del borgo rievocando le memorie della Galte deleddiana è come aprire un libro raro, in cui le pagine sono piccoli giacimenti di memoria, emozioni e sentimenti, e i capitoli suggeriscono itinerari e percorsi di conoscenza. (scaricare l’articolo completo) 

 

In ricordo di Faber

L’Ambasciata d’Italia a Berna presenta In ricordo di Faber : un film e un concerto dedicati al cantautore e poeta italiano Fabrizio De André.

Il 20 marzo 2018 alle ore 19 (Lichtspiel / Kinemathek Bern – Sandrainstrasse 3, 3006 Berna) sarà proiettato il film “Faber in Sardegna”, del regista Gianfranco Cabiddu (ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti).

Il 23 maggio 2018 alle ore 19 (Zentrum Paul Klee – Monument im Fruchtland 3, 3000 Berna) avrà luogo il concerto di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura (ingresso gratuito su prenotazione da effettuare entro il 14 maggio 2018 all’indirizzo berna.rsvp@esteri.it).

 

Verdi – Messa da Requiem

Alle drei Jahre führt der Chor aus Schülerinnen und Schüler des Gymnasiums Lerbermat, unterstützt durch Ehemalige und Lehrkräfte, ein grosses Werk auf.

In diesem Schuljahr ist es die Messa da Requiem von Verdi.

Markus Gerber / Leitung
Herbert Schaad / Konzertmeister
Marion Ammann / Sopran
Irène Friedli / Mezzosopran
Iain Milne / Tenor
Carry Persson / Bass

Die Konzerte werden vom 05.-07. April 2018 in der Französischen Kirche stattfinden.
Vorverkauf ab 17. Februar in der Buchhandlung zum Zytglogge, Hotelgasse 1, 3011 Bern

 

Con un buco nel cuore

Saša Perugini,  si è laureata  in lingue e letteratura inglese e russa (Università di Siena) e  ha conseguito un Ph.D. in History of Performing Arts (Tufts University, Boston). Negli USA si è dedicata, oltre alla ricerca accademica, all’insegnamento di corsi di storia del cinema italiano e teatro.

Rientrata in Italia, ha esordito nel 2004 con Intimo Abbecedario, tradotto e pubblicato in serbo.  A seguire: Variazioni Cromatiche (2010), Con un Buco nel Cuore (2011), Assaggi (2012), Le Leopolda che non hanno raccontato (2013, e-book). Una dozzina di sue poesie sono state tradotte e pubblicate in USA. Dal 2014 scrive come blogger sull’Huffington Post Italia.

In parallelo, dal 1995 lavora nell’ambito dell’internazionalizzazione: prima all’Università di Siena, IES Abroad a Roma e l’australiana Monash University a Prato. Dal 2011 è a capo del Syracuse University in Florence e qui insegna un corso su pedagogia comparata e internazionalizzazione. Management of Study Abroad Programs e la gestione del capitale umano in compagnie internazionali sono gli ambiti di ricerca accademica.

 

Il viaggio dantesco e la cosmologia moderna – conferenza di Bruno Binggeli

 

Dante osservatore, Dante scienziato. La cosmologia dantesca ha così tanti punti di contatto con la scienza moderna di quanto si possa immaginare. A partire dalla analogia del concetto di Primum mobile con la teoria del Big bang.
Di questo e di molto altro si è parlato giovedì 16 novembre a Palazzo Firenze, a Roma, durante la conferenza dal titolo “Primum Mobile. Il viaggio dantesco e la Cosmologia moderna”. L’incontro con il professore dell’Università di Basilea Bruno Binggeli è stato introdotto da Luigi Carotenuto, dopo i saluti della presidente del Comitato di Berna, prof.ssa Anna Rüdeberg.

Fonte: ladante.it