Conferenza La riscoperta della scienza nell’era del COVID

“Si osservano grosse resistenze al procedere della scienza e una malcelata diffidenza verso i suoi metodi e le sue conclusioni. Questo appare davvero un paradosso, perché mai come oggi la ricerca scientifica è stata forte e affidabile. In tutto il mondo. Il motivo forse sono le grandi discrepanze fra ciò che la scienza ha acquisito e la comprensione diffusa nella società. E non solo per ignoranza, perché anche la paura e la rabbia entrano nella formazione di questa malsana atmosfera culturale. Sembra che il patto non scritto con la società, che lascia agli scienziati l’onere e la soddisfazione di far progredire scienza e conoscenza, inizi a scricchiolare sotto molteplici attacchi concentrici. Viviamo l’Età dell’Elogio dell’ignoranza, che si nutre di superficialità ma anche di presunzione, complottismo, fake news e arroganza e, spesso, di emozioni di pancia e d’odio. Sembriamo sull’orlo della caduta dell’Impero, troppo sazi e annoiati, schiavi di automatismi sociali e comportamentali, pronti per la barbarie dell’ignoranza e del declino culturale, evocati come purificatori di tutti i mali, alla ricerca di una catarsi generale e conclusiva che ci porti indietro verso un’Età dell’oro, in effetti mai esistita. Si accetta a malapena la tecnologia. Certo, non possiamo mica rinunciare a telefonini e internet, ma alla scienza sì! Quella ci ha portato la plastica negli oceani, il riscaldamento globale, malattie misteriose e cancri inguaribili, bomba atomica e inquinamento, radiazioni di Fukushima e sostanze chimiche, che giorno dopo giorno ci rendono sempre più dipendenti dalle multinazionali del farmaco. Queste ultime pure responsabili della diffusione del coronavirus, dalla quale trarranno enormi profitti. E la scienza ha anche offerto strumenti al potere per controllarci e condizionarci – anche attraverso scie chimiche e chip sottopelle – per farci credere che gli americani sono stati sulla Luna, che i vaccini servono a proteggerci dalle epidemie e che la Terra non è piatta. “

E.Boncinelli, A.Ereditato, L’infinito gioco della scienza

Dopo la pausa  estiva il Comitato riprende le sue  attività. Per riparlare di  scienza, abbiamo il piacere d’invitarvi all’incontro con l’Ambasciatore Silvio Mignano e il prof. Antonio Ereditato.

Volantino conferenza 091020 + link pdf

La riscoperta della scienza
nell’era del COVID
9 ottobre 2020, ore 18.30
Missione Cattolica Italiana

 

È richiesta la disinfezione delle mani all’ingresso, mascherina personale e le distanze regolamentari.

Tesseramento 2020

 

Berna, giugno 2020

Carissimi Soci e simpatizzanti,

è trascorsa appena una settimana dalla conferenza del Professor Luca Serianni   quando abbiamo raggiunto, su piattaforma, più di 90 partecipanti, a cui possiamo aggiungere molti giovani studenti. Se la partecipazione dei giovani ci rallegra per il futuro, in altrettanta misura teniamo alla vostra !

Come annunciato nella conferenza del 29.5.2020, il punto forte delle conferenze nella Giornata della Dante è di offrire dei momenti culturali di qualità, ma anche, e non da ultimo, di ricordare al pubblico ed ai nostri soci il rinnovo della tessera annuale e di invitarli a coinvolgere nelle nostre attività, amici e conoscenti o persone potenzialmente interessate. Grazie per il vostro impegno!   

 Il bollettino di versamento 2020 e il modulo d’iscrizione si possono scaricare dalla rubrica Diventa  socio.

Nella speranza di avviarci insieme alle celebrazioni di Dante nel 2021, restiamo a vostra disposizione per qualunque vostra richiesta, per ricevere vostri suggerimenti, ricordando che nel prossimo futuro potremo di nuovo incontrarci senza distanziamenti, ma anche usufruire di momenti speciali da condividere al meglio nella distanza mediatica!

Grazie di continuare ad essere con noi, seguiteci sul sito, twitter e FB.

Per il nostro Comitato, invio molti e cordiali saluti,
Anna Rüdeberg,  Presidente

Giornata della Dante – incontro con Luca Serianni


#iorestoacasa

volantino giornata della dante 2020 + link al pdf scaricabile

La Giornata della Dante è il tradizionale momento culminante dell’attività della Società da oltre 120 anni. Ogni Comitato cla celebra con un evento culturale il 29 maggio, data convenzionale della nascita del Sommo Poeta. A Berna (via  zoom) parliamo della  lingua di Dante e dell’italiano  di oggi.
Vi aspettiamo  numerosi  davanti  ai  vostri  schermi!


 

Accesso all’evento sulla piattaforma Zoom:
https://unibe-ch.zoom.us/j/95739214717?pwd=SE5aSjR0ZERXMEM3TlRJZ2pRb2Iydz09
Meeting ID: 957 3921 4717
Password: 128564