assemblea generale,  cinema

26/02/24
Assemblea Generale 2024 e Commedia di Foligno

Cari soci e cari amici,

come ricordato via e- mail, vi aspettiamo all’Assemblea Generale ordinaria del Comitato di Berna della Società Dante Alighieri che avrà luogo il 26 febbraio 2024, presso la Casa d’Italia, Bühlstrasse 57, 3012 alle ore 17.00 in prima, alle ore 17.30 in seconda chiamata.


Prima edizione stampata della Divina Commedia
Foligno, commedia di Dante, edizione 1472
CC BY 3.0 DEED Attribution 3.0 Unported

Dopo l’Assemblea sarà proiettato il film 1472-2022. La Comedia di Foligno,  prodotto dalla Società Dante Alighieri. Diretta da  Lamberto Lambertini, l’opera ricostruisce vicende poco note, soprattutto al grande pubblico, riportandoci indietro nel tempo di oltre cinque secoli, a quell’11 aprile del 1472, data in cui vide la luce, a Foligno, la prima versione a stampa del capolavoro dantesco.

L’editio princeps della Commedia si deve al tipografo tedesco Giovanni Numeister, affiancato dal notaio Evangelista Angelini di Trevi. Numeister, allievo diretto di Johann Gutemberg, era giunto nella città umbra  intorno al 1463, fuggito di patria a seguito del sacco di Magonza avvenuto l’anno prima. A Foligno avviò una proficua collaborazione con i fratelli Mariotto ed Emiliano Orfini, nobili imprenditori locali, creando  una società tipografica, le cui prime produzioni furono il De bello italico adversus Gothos di Leonardo Bruni e le Epistolae ad familiares di Cicerone.

Nel 1472 Emiliano Orfini,  orafo e zecchiere pontificio, promosse la pubblicazione della Divina Commedia e prestò le sue competenze di incisore al disegno delle lettere per la stampa. L’esemplare utilizzato per questa prima edizione è stato individuato nel manoscritto trecentesco conservato nella Biblioteca del Seminario di Belluno, il cosiddetto Lolliniano 35, appartenente ai “Danti del Cento”, una preziosa raccolta di manoscritti della Divina Commedia riconducibili all’officina scrittoria di Francesco di ser Nardo di Barberino: colui che – si narra – “con cento Danti ch’egli scrisse, maritò non so quante figliole”.

Lambertini ci conduce dietro le quinte di questa memorabile impresa, dimostrando come la Storia della cultura universale sia spesso frutto di tante piccole storie locali.

La serata si concluderà con un brindisi. Vi aspettiamo numerosi.

Verified by MonsterInsights