Featured

10/12/2018 – digital humanities

Il Comitato di Berna – Società Dante Alighieri è lieto di annunciare il prossimo evento che avrà come protagonista 

Dario Rodighiero, umanista digitale

L’argomento del seminario è infatti l’informatica per umanisti, un nuovo ambito  di ricerca che arricchisce le discipline umanistiche attraverso l’uso di nuove tecnologie.

La conferenza si terrà lunedì 10 dicembre alle ore 19:00 presso l’Unitobler nella sala F021,

Da Parigi a Venezia, da Losanna a Boston, fare ricerca vuol dire fare esperienze in tutto il mondo.  Dario Rodighiero ci  parlerà di Bruno Latour e dei suoi modi d’esistenza, di Frédéric Kaplan e della sua macchina del tempo, di Franco Moretti e della sua lettura a distanza, e diMarilyne Andersen e della sua cartografia delle affinità. Attraverso un racconto visuale fatto di immagini e video, ci spiegherà come le digital humanities possono rendere archivi, musei, e biblioteche luoghi più interessanti per tutti.

Informatica per umanisti – da Venezia al mondo intero attraverso l’Europa, 10.12.2018 ore 19:00, Unitobler sala F021 Lerchenweg 36, 3012 Berna

Teatro Blu – Tango di periferia

Venerdì 30 novembre 2018, ore 19:00
Freies Gymnasium Bern
Beaulieustrasse 55, 3012 Bern

Lo spettacolo racconta la nascita del tango attraverso momenti di narrazione, danza e musica. Poesia, dramma e sensualità si fondono armoniosamente tra le pagine legate al tema dell’immigrazione in Argentina. Il tango è l’espressione di un sentimento nostalgico di una terra lontana, di un amore mancato, di un passato che non tornerà più…

Il cosmo della mente

Quanti anni ha la vita? Qual è il destino delle stelle? Se l’atomo è fatto di vuoto, che cosa sostiene il mondo? Perché solo i nostri neuroni, tra quelli di tutte le specie, sono in grado di descrivere i neutrini? 

Il cosmo della mente. Breve storia  di come l’uomo ha creato l’universo.

Giovedí 1 novembre alle ore 17:00
presso la Residenza dell’Ambasciata d’Italia a Berna, Elfenstrasse 10 verrà  presentato  il libro di Edoardo Boncinelli  e  di Antonio Ereditato.

Sarà presente  uno degli autori, prof. Ereditato. Dott.ssa Barbara Galavotti, divulgatrice scientifica e coautrice  di “Superquark” e “Ulisse”, modererà l’incontro.

L’evento, in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Berna, sarà  seguito di un rinfresco. L’ingresso previa prenotazione a berna.culturale@esteri.it

Edoardo Boncinelli è il più importante genetista italiano. Per più di vent’anni ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di genetica e biofisica del cnr di Napoli. È stato direttore del Laboratorio di biologia molecolare dello sviluppo presso l’Università San Raffaele e direttore di ricerca presso il Centro per lo studio della farmacologia cellulare e molecolare del cnr di Milano.

Antonio Ereditato è professore di Fisica delle particelle elementari presso l’Università di Berna e direttore del Laboratory for High Energy Physics e dell’Albert Einstein Centre for Fundamental Physics sempre a Berna. Svolge attività di ricerca al Cern di Ginevra, al Fermilab di Chicago e al J-PARC di Tokai, in Giappone, dove partecipa ai più importanti esperimenti internazionali sulla fisica delle particelle.

XVIII Edizione della Settimana della Lingua Italiana – 15-21 ottobre 2018

XVIII Edizione della Settimana della Lingua Italiana avrà come titolo “L’ITALIANO E LA RETE, LE RETI PER L’ITALIANO”.

Volantino della manifestazione "Settimana della lingua italiana nel mondo 2018"

Berna Arte e Cultura – La Svizzera e il Risorgimento (III)

Il comitato di Berna Arte e Cultura è lieto di presentare 

Volantino della conferenza "Vincenzo Vela e il suo museo"


Le collezioni del Museo Vincenzo Vela, istituzione federale, rispecchiano le specificità della casa-museo di un personaggio, lo scultore Vincenzo Vela, che ha vissuto il suo tempo in prima persona, impegnato come artista e come patriota, coinvolto nei moti risorgimentali, ai quali ha dedicato il suo ingegno e la sua passione. Attivo politicamente, è stato un idealista dal temperamento risoluto, poco incline ai compromessi: un personaggio vissuto a cavallo dei confini nazionali, abilissimo nell’intrecciare fruttuosi legami con le cerchie aristocratiche antiaustriache e al contempo attento ai bisogni dei meno fortunati tra i suoi concittadini. Ma fu anche vittima della storia e della mutata situazione politica postunitaria, che lo costrinse a far rientro in Ticino; questa condizionelo rende ancora attuale ai nostri occhi.